Ulteriori informazioni

 

BARRAFRANCA ONLINE

  

Saraceno onlie  

Contatto-Indirizzo mail

 

Ulteriori informazioni

 

 

 

Ulteriori informazioni

 

 

 
 

 

SICILIA - BIMBA NASCE PRIVA DI VITA ALL'OSPEDALE, È GIALLO
Fonte: livesicilia.it - 10/10/2019
di Laura Distefano e Melania Tanteri
La famiglia ha presentato un esposto. La posizione dell'Asp
Giallo all'ospedale di Acireale. Nella notte appena trascorsa, una donna di 22 anni (A.G.) di Aci Catena, ha dato alla luce una bimba, Vittoria Maria, che, però, è nata già priva di vita. La famiglia ha immediatamente contattato un legale, Giovanni Avila che ha raccolto il racconto dei familiari e depositato un esposto all'Autorità giudiziaria. La Procura ha già disposto il sequestro della salma e della cartella clinica.
I fatti. La signora si è presentata con il marito, T.A. classe 1987, in pronto soccorso domenica pomeriggio per la rottura delle acque, al termine di una gravidanza che non ha presentato alcun tipo di complicazione. Non appena arrivata in ospedale, la donna è stata monitorata e i tracciati, fino a poco prima del parto, non avrebbe evidenziato alcuna sofferenza della bimba. Le cose sarebbero precipitate al momento della nascita quando la piccola avrebbe presentato problemi respiratori (anossia). Neanche i ripetuti tentativi di rianimazione avrebbero sortito effetti: la bimba è stata dichiarata morta alle 2 del mattino.

Il legale. "Volevamo tenere la notizia nel silenzio - afferma Avila - ma, visto che già l'autorità sanitaria ha diffuso una nota, vogliamo dare anche noi la nostra versione. Per la famiglia - procede - c'è stata imperizia e un intervento ritardato. Confidiamo nella Magistratura che, per mezzo di esperti, stabilirà le cause di morte di Vittoria Maria".
La nota dell'Asp. Intanto, la Direzione Strategica dell’Asp di Catania, immediatamente dopo aver appreso la tragica notizia ha inviato questa mattina, presso il nosocomio, il dirigente responsabile dell’UOS Qualità e Rischio clinico e un dirigente medico della Direzione Sanitaria, avviando così le verifiche interne su quanto accaduto.
I due dirigenti medici hanno espresso alla famiglia il cordoglio loro e dell’Azienda, assicurando massima trasparenza e tempestività nell’accertamento dei fatti. Dalle prime verifiche non emergerebbero responsabilità degli operatori. Sono comunque in corso ulteriori approfondimenti.   
Leggi articolo originale dalla fonte

 
Commenta/condividi questo articolo sulla nostra pagina fecebook:  

Barrafranca online

 
 

 

   

 
 
 

© StudioGF Tutti i diritti sono riservati - Richiesta di rettifica - Cosa facciamoContatti